Reportage dell’incontro fra le associazioni che aderiscono al forum per il Contratto di fiume Marzenego Osellino

Le 21 Associazioni che aderiscono al Forum di proposta e sostegno al Contratto di Fiume Marzenego – Osellino si sono convocate il 28.10.2014 per valutare lo stato di avanzamento del processo di Contratto avviato.
E’ stata rinnovata la vocazione fortemente partecipativa del Forum che è intervenuto attivamente nei tavoli di lavoro (1. Qualità delle acque, biodiversità, agricoltura; 2. Urbanistica, edificazione, parchi fluviali; 3. Fruibilità, percorribilità; 4. Gestione e sicurezza idraulica), promuovendo attività di disseminazione culturale sui processi partecipativi.
Nella riunione è ben presto emersa una preoccupazione generale sull’avanzamento per processo; poiché i tempi per arrivare agli obiettivi preposti di sottoscrizione del Contratto, non sono molto distanti occorre ottimizzare la circuitazione delle informazioni finora emerse nei tavoli di lavoro che articolano l’importante fase conoscitiva dello stato del territorio interessato dal fiume.
Tutte le associazioni infatti lamentano di non aver potuto ancora leggere i verbali delle riunioni che costituiscono la memoria collettiva del processo. Senza questo elementare strumento di tracciabilità della conoscenza del territorio pertinente al fiume sarà infatti arduo costruire insieme fra cittadini ed istituzioni quel percorso riappropriazione e custodia collettiva di un luogo di vita.
Se l’obiettivo generale del Contratto di fiume è quello di ritrovare la dimensione unitaria del fiume, ricomponendo le diverse condizioni e alterazioni che oggi lo caratterizzano, ne consegue che per fiume non si intende il semplice corso d’acqua ma tutta la sua fascia ramificazioni, di connessioni viarie, le sue rive, la vegetazione ripariale e le sistemazioni impiantistiche, tutte le ‘opere civili’, le operazioni economiche agricole ed urbane che interagiscono con l’ambito fluviale.
Insomma il CDF deve mirare ad una integrazione delle funzioni imprescindibili del fiume (idraulica, ecologica, naturalistica) con le necessità di ricomporre in un migliore decoro un paesaggio planiziale storico (mulini, ville, centri storici) profondamente alterato e trasformato anche da strutture improprie che lo hanno degradato, con nuove necessità che l’odierna metropoli richiede. Non da ultimo la forte domanda di tempo libero dedicato all’escursione ambientale in bici, a piedi o in barca.
L’impegno del Forum e delle Associazioni aderenti pertanto continua in vari contesti fra cui il prossimo IX° Tavolo nazionale dei Contratti di Fiume che si terrà a Venezia il 18-19 novembre. In quella sede sarà presentata l’attività del Forum che si è dotato di vari strumenti di comunicazione e diffusione: il sito www.marzenego.it; la pagina facebook:https://www.facebook.com/CdFMarzenegoOsellino
Il nuovo portavoce per il Coordinamento del Forum: il dott. Giuseppe Sartori (Vicepresidente de La Salsola) ha poi presentato e sostenuto la candidatura di Fabrizio Zabeo (Comitato Allagati di Favaro) per elezioni del 14 Dicembre per il rinnovo dell’assemblea del Consorzio di Bonifica Acque Risorgive: un rappresentante del Forum delle Associazioni candidato a consigliere rappresenterebbe una sinergia vitale per tutto il processo di Contratto di Fiume.

141001_GAZZETTINO_SARTORI CONTRATTO DI FIUME

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...